Gli occhi dei Gatti

L’occhio dei gatti è un organo di senso molto affascinante, che permette loro di vedere il mondo in modo diverso dagli esseri umani. L’occhio dei gatti è formato da diverse strutture, che possono essere soggette a diverse malattie, congenite o acquisite, che possono compromettere la loro funzione visiva e il loro benessere.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche e le patologie più comuni dell’occhio dei gatti.

L’occhio dei gatti: anatomia e funzioni

L’occhio dei gatti è costituito da una parte esterna, visibile, e da una parte interna, nascosta. La parte esterna comprende:

  • Le palpebre: sono le pieghe cutanee che proteggono l’occhio e lo mantengono umido. I gatti hanno tre palpebre: la superiore, l’inferiore e la terza palpebra, situata nell’angolo interno dell’occhio, che ha una funzione di difesa e di lubrificazione.
  • La congiuntiva: è la membrana mucosa che riveste l’interno delle palpebre e la parte bianca dell’occhio (sclera). Ha una funzione protettiva e immunitaria.
  • La cornea: è la parte trasparente e convessa dell’occhio, che copre l’iride e la pupilla. Ha una funzione di rifrazione della luce e di protezione delle strutture interne.
    La sclera: è la parte bianca e opaca dell’occhio, che forma la parete esterna del globo oculare. Ha una funzione di sostegno e di resistenza.

La parte interna dell’occhio comprende:

  • L’iride: è la parte colorata dell’occhio, che può variare dal marrone al blu al verde. Ha una funzione di regolazione della quantità di luce che entra nell’occhio attraverso la pupilla.
  • La pupilla: è l’apertura al centro dell’iride, che si dilata o si restringe in base alla luce. Contribuisce alla messa a fuoco dell’immagine sulla retina.
  • Il cristallino: è una lente biconvessa situata dietro l’iride, che cambia forma per adattarsi alla distanza dell’oggetto osservato. Ha una funzione di accomodazione visiva.
  • Il corpo vitreo: è una sostanza gelatinosa e trasparente che riempie la cavità oculare tra il cristallino e la retina. Ha una funzione di trasmissione della luce e di riempimento dell’occhio.
  • La retina: è la membrana nervosa che riveste la parete interna del globo oculare, dove si trovano i fotorecettori (coni e bastoncelli) che trasformano la luce in impulsi nervosi. Ha una funzione di percezione visiva.


L’apparato lacrimale dei gatti comprende:

  • Le ghiandole lacrimali: sono le ghiandole che producono le lacrime, un liquido salino che serve a lubrificare, nutrire e proteggere l’occhio. I gatti hanno due ghiandole lacrimali principali (una sopra ogni occhio) una ghiandola lacrimale accessoria (situata alla base della terza palpebra).
  • I condotti lacrimali: sono i canali che trasportano le lacrime dall’occhio al naso.
roberto lombardi veterinario oculista oftalmologo clinica veterinaria ambulatorio lazio molise cura animali occhio cane gatto

Roberto Lombardi

VETERINARY OPTHALMOLOGY

Mi occupo di ofalmologia veterinaria, ma prima di tutto sono un grande appassionato di animali. Da anni mi occupo delle patologie dell’occhio che affliggono i nostri amici pelosi.